LIBRERIA EMILIANA

STAMPE E LIBRI  VENEZIANI

DAL XV AL XXI

SECOLO

*

HOME   STIME E ACQUISTI   CHI SIAMO   CONTATTI   DOVE SIAMO  
     
<< torna indietro



Pianta prospettica di Venezia


foto
  Autore: Seutter Matthaus

EditoreAugsburg: Matthaus Seutter, 1734.

CodiceINC122

Periodo: XVIII Secolo








Prezzo di vendita: 2.500,00 EUR 


Descrizione:

Incisione all'acquaforte e bulino su rame di mm 507 x 588, III/III, carta forte priva di filigrana. Ottima acquarellatura d'epoca. Ottimo esemplare. Proviene da " Grosser Atlas vorinnen enthalten alle die jenige geographisce universal und particula mappen". Iscrizioni: sul margine superiore a sinistra "Venetia Potentissima e la più Magnifica, fiorentissima e la più ricca Città Capitale della Serenissima Republica edificata sopra 72 le isole picciole nello Mare Adriatico, tagliata in rame di Matt. Seutterro, Tagliatore in rame in Aug. Cum Gratia et Privil. S. R. I. Vicariatg.in". A destra "Venedig die Machtig in Praechtigst, Florisant u Reicheste Kaupt Stadt der Durchleucht Republic gleiches Nahmens auf dem Adriat. Meer auf 72 kleine Insul. erbauet In prospect vorgestellet u zu haben bey Matth., Seutter ihro Rom Kaiserl. Mayest Geogr in Ausburg". Più in basso "Anjezo in Verlag bey Tobias Conrad Lotter, Geogr in Ausburg." Matthäus Seutter (Augusta, 20 settembre 1678 – marzo 1757) è stato un cartografo tedesco. Seutter iniziò la sua carriera come apprendista birraio. Apparentemente demotivato dal business della birra, Seutter abbandonò il suo apprendistato e si trasferì a Norimberga dove fu apprendista incisore sotto la tutela del più autorevole JB Homann. Nei primi anni del 1700 Seutter lasciò Homann per costituire la sua propria casa editrice cartografica indipendente ad Augusta. Anche se faticò nei primi anni della sua indipendenza, le abilità di Seutter e l'impegno per la produzione di mappe diversificate alla fine gli valse un seguito notevole. Dal 1732 Seutter fu uno dei più prolifici editori del suo tempo e fu onorato dall'imperatore Carlo VI con il titolo di "Geografo imperiale". Seutter continuò a pubblicare fino alla sua morte, al culmine della sua carriera, nel 1757. L'attività fu rilevata dal figlio di Seutter, Carl Albrecht, fino alla sua morte nel 1762. Dopo la morte di Albrecht, lo studio venne diviso tra la nota impresa Probst e la società emergente di Tobias Conrad Lotter. Lotter era un maestro incisore e lavorò per conto della ditta Seutter. Lotter sarebbe successivamente divenuto uno dei più importanti cartografi del suo tempo. Moretto N 157.

 



Ricerca

Categorie
Incisioni
Libri